Tante letture tra una scalata e l’altra con «Passalibri» che punta in vetta

Il fenomeno del «passalibro», libri lasciati in metropolitana, sui bus e nei bar, arriva anche sulle cime dolomitiche. L’iniziativa è dei Cai, dell’Alpenverein e di altre associazioni montane, ed è promossa dal sito internet www.forumescursionismo.info. I libri in alta quota sono tutti protetti da un sacchetto di plastica per evitare i danni del maltempo. Si trovano sulle cime di alcuni monti e hanno già cominciato a spostarsi da una vetta all’altra. Chi arriva li prende, legge e li riabbandona su un’altra vetta, la meta della successiva scalata. Il Cai di Bolzano ha già lasciato 28 libri su altrettante cime. E gli scalatori-lettori hanno apprezzato.