Tanto «rumore» per Lucio Battisti

Veste grafica così così, remastering non pervenuto. Micidiale flop tecnico per la «Mogol Edition», la ristampa del prezioso catalogo 1969-1980 di Lucio Battisti. L’edizione, anche in edicola, si fa notare per il rumore di fondo. Curioso caso. E pensare che sembrava la volta buona per ripulire 4 dei rimanenti 12 cd tra cui Una donna per amico (1978), il capolavoro del gran Battisti di mezzo, l’Abbey Road di una carriera. L’argenteria andrebbe lucidata ogni tanto: Prendila così (incipit e assolo da antologia) suona opaco. I sovraincisi splendori di Donna selvaggia donna hanno la dinamica di una musicassetta al ferrocromo. Lucio dove sei? Se siete collezionisti prendete pure il cd col commento di Mogol. Ma se per voi conta la sostanza tenetevi l’lp o la precedente versione in digitale del 1989.