Tanzi, Parma chiede il processo

Parma. Due anni e un giorno dopo il suo arresto, avvenuto la sera del 27 dicembre 2003 a Milano, la Procura di Parma chiede di processare Calisto Tanzi per il crac di Parmalat. La richiesta di rinvio a giudizio, per l'ex patron e altre 63 persone, è già stata scritta dai Pm Antonella Ioffredi, Silvia Cavallari e Vincenzo Picciotti, che hanno coordinato il lavoro della Guardia di Finanza, ed è ora sul tavolo del Procuratore capo Gerardo Laguardia, in attesa di essere inviata, a giorni, all'ufficio del Gup. Le accuse, a vario titolo, vanno dall'associazione a delinquere finalizzata alla bancarotta e alla truffa, alla bancarotta fraudolenta. Tutti reati commessi fra il 1989 e il dicembre 2003.