La tappa Nibali soffre e fallisce l’assalto a Scarponi

Il momento che decide il Giro 2011, non certo quello di Contador, ma il podio sotto di lui, è nell'ultimo chilometro sul Colle delle Finestre: sotto gli occhi di una folla enorme, Nibali accusa l'accelerazione dei rivali di classifica e scollina in leggero ritardo. In discesa rientra velocemente, ma lì si capisce che il suo assalto al secondo posto di Scarponi è finito. Nel finale, mentre Kiyrienka va a firmare la sua impresa solitaria, Scarponi è bravo a piazzare lo scatto decisivo: lo seguono tutti i migliori, Contador con la solita agilità, ma non Nibali. Al traguardo pagherà pochi secondi, però decisivi per consentire a Scarponi la difesa del posto d'onore nella cronometro finale di Milano.
Ordine di arrivo 20ª tappa, Verbania-Setriere di 242 km: 1. Kiryienka (Bie) in 6.17’03” (media 38,509 km/h), 2. Rujano (Ven) a 4’43”, 3. Rodriguez (Spa) 4’50”, 4. Betancourt (Col) 5’31”, 5. Gadret (Fra) 5’54”, 6. Scarponi (Ita) 5’58”, 7. Kruijswijk (Ola) st, 8. Contador (Spa) st, 9. Menchov (Rus) st, 10. Kreuziger (Rce) 6’16”, 11. Nibali (Ita) 6’20”.
Classifica generale: 1. Contador (Spa) 83.34’25”, 2. Scarponi (Ita) a 5’18”, 3. Nibali (Ita) 6’14”, 4. Gadret (Fra) 7’49”, 5. Rodriguez (Spa) 9’27”; 6. Rujano (Ven) 10’23”, 7. Denis Menchov (Rus) 10’38”.