La tappa Dopo la tre giorni sulle montagne, oggi lo stop

Dopo la vittoria di Anton sullo Zoncolan, un altro spagnolo della stessa squadra: è Nieve a trionfare sul Gardeccia. In fuga da lontano, è bravissimo a rimontare Garzelli sull'ultima salita e a vincere da solo. Alle spalle il nostro valoroso veterano, dopo un'intera giornata di fuga. Dopo di loro sfilano sgranati i grandi, ancora una volta piegati da Contador. Il più in crisi è Anton, a 8’, che comunque riceve l’omaggio del vincitore di tappa: «Se ora sarò io il leader della Euskaltel? Assolutamente no - la secca risposta di Mikel Nieve Itturalde - . Anton resta il capitano e già nella cronoscalata mi passerà davanti». Oggi infatti, dopo la tre giorni delle montagne, il Giro si riposa. Domani si riparte con la cronoscalata Belluno-Nevegal, 16ª tappa di 12,7 km, quinto arrivo in salita. Un’altra tappa adatta a Contador.
Ordine di arrivo 15ª tappa Conegliano-Gardeccia/Val di Fassa di 229 km: 1. Nieve (Spa) in 7.27’14” (media 30,722 km/h), 2. Garzelli (Ita) a 1’41”, 3. Contador (Spa) 1’51”, 4. Scarponi (Ita) 1’57”, 5. Gadret (Fra) 2’28”, 6. Rujano (Ven) 2’35”, 7. Nibali (Ita) 3’34”, 8. Rodriguez (Spa) st, 9. Kreuziger (Rce) 4’01”, 10. Kruijswijk (Ola) 4’13”... 166. Wilson (Aus) 44’55”.
Classifica generale: 1. Alberto Contador (Spa) in 62 ore 14’42” (media 38,454 km/h), 2. Scarponi (Ita) a 4’20”, 3. Nibali (Ita) 5’11”, 4. John (Fra) 6’08”, 5. Nieve (Spa) 7’03”, 6. Rujano (Ven) 8’39”, 7. Menchov (Rus) 8’46”, 8. Kreuziger (Rce) 8’58”, 9. Rodriguez (Spa) 9’20”, 10. Arroyo (Spa) 9’30”... 14. Cataldo (Ita) 13’59”... 17. Garzelli (Ita) 23’11”... 166. Wilson (Aus) 3h19’22”.