Le tappe di Arenzano e Sestri

(...) L'annuncio è di Alessandro Repetto, presidente della Provincia di Genova, che ieri mattina, insieme agli organizzatori ha presentato le due tappe del centenario del Giro d'Italia: la Torino-Arenzano del 20 maggio e la cronometro individuale da Sestri Levante a Riomaggiore del 21 maggio. «In occasione del centenario della partenza dei Mille - continua Repetto - e dell'Unità d'Italia, nel 2010 e nel 2011, sono quasi certo che nel territorio genovese avremo almeno una tappa all'anno della gara in rosa. Che costa intorno ai 150mila euro. Inoltre stiamo lavorando con l'assessore regionale Fabio Morchio per portare a Genova la maglia gialla del Tour de France, come in passato ha fatto Cuneo».
Dai programmi futuri a quelli immediati. La tappa del 20 maggio attraverserà terre storiche per il ciclismo nel ricordo di Girardengo e Coppi, ma anche di Bitossi e altri campioni. Per quella del 21 ci sarà da ammirare lo statunitense Armstrong, oltre naturalmente tifare per lo spezzino Petacchi. Il Giro, prima di arrivare in Liguria da Torino scenderà fino a Alessandria, Tortona, Novi Ligure e Ovada prima di scalare il Passo del Turchino a quota 532. Entrerà a Genova a dopo Mele per attraversare Voltri e Vesima e arrivare sul lungomare di Arenzano per un totale di 214 chilometri. Partenza da Torino alle 12.10 e arrivo sul mare fra le 17 e le 17.30. La Torino Arenzano attraversa l'astigiano di Giovanni Gerbi, il «diavolo rosso» in sella cantato da Paolo Conte. Poi rende omaggio, nell'alessandrino, a Fausto Coppi transitando per la sua Castellania. Quindi a Novi Ligure, sede del museo dei campioni, dove è ricordato Costante Girardengo, vincitore, nel 1925, davanti a Binda e Brunero, della prima tappa Torino Arenzano del Giro. Unico gran premio della montagna della giornata il Passo del Turchino. I divieti di sosta e transito a Arenzano partono dalle 21 del giorno precedente la gara. Mentre per Sestri Levante sosta e transito degli autoveicoli nella zona interessata alla gara, compreso l'accesso al passo del Bracco, verranno regolamentati dalla mezzanotte del giorno precedente.