Le tappe dell’«assalto» alla Bnl

16 maggio 2005: Unipol chiede a Bankitalia l’autorizzazione a salire al 5% di Bnl
24 maggio: Secondo indiscrezioni di stampa Unipol sarebbe pronta a lanciare un'offerta su Bnl
26 maggio: Il presidente di Bnl Abete dichiara che «se Unipol fosse autorizzata da Bankitalia a salire oltre il 5% verrebbero a crearsi degli elementi di turbativa degli equilibri dell'istituto romano»
1 giugno: Unipol sale al 9,99% di Bnl
14 giugno: Il senatore di Forza Italia Luigi Grillo dichiara che «su Bnl è in arrivo una Opa alternativa a quella della spagnola Bbva lanciata a giugno che potrebbe coinvolgere la compagnia di assicurazioni Unipol»
15 giugno: Unipol entra in contatto con Bbva per trovare un accordo su Bnl ed evitare l’Opa spagnola
20 giugno: Secondo indiscrezioni di stampa Unipol presenterà un'offerta su Bnl alternativa a quella di Bbva, che inizia lo stesso giorno
28 giugno: Secondo indiscrezioni di stampa Unipol è pronta a lanciare l’Opa su Bnl con l’aiuto di Deutsche Bank
30 giugno: Secondo indiscrezioni di stampa Bankitalia avrebbe dato il nulla osta a Unipol per procedere all’Opa su Bnl
7 luglio: Secondo indiscrezioni di stampa Unipol starebbe trattando con il contropatto Bnl per raggiungere un’intesa
11 luglio: Il presidente di Unipol Giovanni Consorte e l'amministratore delegato Ivano Sacchetti incontrano Caltagirone e il contropatto Bnl per discutere della possibile cessione ad Unipol di circa il 27% di Bnl
15 luglio: Unipol viene autorizzata da Bankitalia per salire fino al 15% in Bnl
18 luglio: Unipol raggiunge l’intesa con contropatto Bnl per la cessione dell’intero pacchetto detenuto dagli immobiliaristi (circa il 27% del capitale) a 2,70 euro per azione. La società ha anche trovato un accordo con altri azionisti Bnl (società Cooperative, la finanziaria Hopa di Chicco Gnutti, Carige) per la costituzione di un patto parasociale che vincola circa il 30,86% di Bnl
25 luglio: Unipol annuncia l’Opa obbligatoria da settembre a 2,7 euro. L’operazione verrà finanziata attraverso un aumento di capitale da 2,6 miliardi, l'emissione di strumenti subordinati di debito per 1,2 miliardi e dismissioni nel periodo 2005-2006 per circa 1,5 miliardi. Unipol si impegna a presentare il prospetto informativo in Consob entro metà agosto
2 agosto: La procura di Roma invia al ministero di Giustizia, alla Cassazione e al Csm una relazione sulle intercettazioni telefoniche tra il giudice Francesco Castellano e Giovanni Consorte
4 agosto: Unipol presenta a Bankitalia la richiesta di autorizzazione all’acquisto del controllo di Bnl
12 agosto: Le intercettazioni telefoniche riportano di colloqui tra i vertici di Unipol e Bankitalia per superare le difficoltà legate all’Opa Bnl.
Per Guido Rossi (ex Consob) l'operazione è incompatibile con lo statuto di Unipol
16 agosto: S&P boccia l’Opa su Bnl.
Unipol presenta alla Consob il prospetto informativo relativo all’Opa
24 agosto: Consob chiede a Unipol alcuni chiarimenti
29 agosto: La Consob annuncia che entro il 31 agosto fornirà il proprio parere all'operazione Unipol-Bnl. Cda straordinario Unipol. Bbva presenta alla Consob un esposto contro l’Opa Unipol