Il Tar del Lazio vieta Apocalypto ai minori di 14 anni

Roma - La seconda sezione del Tar del Lazio (presieduta da Italo Riggio) ha accolto il ricorso del Codacons di vietare provvisoriamente ai minori di 14 anni il film di Mel Gibson Apocalypto. Il Codacons, contestando la decisione della commissione di revisione cinematografica di non imporre alcun divieto, aveva infatti presentato un ricorso d'urgenza al Tribunale Amministrativo, chiedendo di vietare il film ai minori di 14 anni per l' eccessiva violenza di molte scene. Il presidente della II sezione quater del Tar del Lazio, Italo Riggio, nel suo decreto ha fatto riferimento alla memoria presentata dal Codacons "nella quale si ribadisce - si legge nel provvedimento - con ulteriori specificazioni che il film Apocalypto contiene numerose scene di estrema violenza che si susseguono incessantemente per tutta la durata dello spettacolo, non adatte ad un pubblico di minori". Il provvedimento è valido fino alla discussione della vicenda in camera di consiglio, già fissata il prossimo 17 gennaio.

Botteghino Casino Royale, il nuovo Bond interpretato da Daniel Craig, è il vincitore di un fine settimana cinematografico particolarmente ricco che vede entrare subito al secondo posto il discusso Apocalypto di Mel Gibson mentre in terza posizione resiste Natale a New York. Casino Royale, che ha incassato oltre tre milioni di euro, può vantare anche la media più alta: 7.784 euro nelle 407 sale monitorate da Cinetel. Apocalipto lo segue a brevissima distanza con 7.733 euro in 316 sale per un totale di quasi 2 milioni e mezzo. L'incasso globale di questo fine settimana dell' Epifania, il primo del 2007, è stato di oltre 14 milioni euro, oltre il doppio dell'incasso del precedente week end.