Targhe alterne a Roma E Milano ha deciso: stop ai diesel euro 3

Emergenza smog preoccupante, Roma e Milano corrono ai ripari con provvedimenti diversi. Nella capitale, in seguito ai livelli di polveri sottili sopra i limiti di legge, saranno adottate, da giovedì, le targhe alterne, mentre Milano non ricorrerà a questa misura. È stata però decisa la limitazione del traffico privato dei veicoli Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato dalle 8.30 alle 18 e un grado in meno di riscaldamento in tutti gli edifici pubblici e privati. A Roma il primo dicembre si comincia con le targhe alterne, le prime della Giunta Alemanno: si parte con il blocco dei veicoli dispari, che non potranno circolare all’interno della fascia verde dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 21. Si potrebbe replicare venerdì 2 dicembre, ma solo se non saranno scesi i livelli degli inquinanti. «Un provvedimento indispensabile per tutelare la salute dei cittadini», ha spiegato l’assessore all’ambiente di Roma, Marco Visconti.
A Milano i 74 sindaci del tavolo organizzato ieri dal Comune e dalla Provincia hanno invece introdotto il blocco delle auto Euro 3 diesel senza filtro antiparticolato e l’abbassamento di un grado del riscaldamento. I veicoli commerciali diesel Euro 3 senza fap potranno circolare dalle 10.00 alle 18.00. Le misure saranno in vigore da domani a venerdì e lunedì e martedì della prossima settimana. «Un piccolo passo necessario per fare grandi passi», ha detto il sindaco Giuliano Pisapia, che ha parlato di «un passaggio importante per ottenere obiettivi molto più ampi e arrivare a soluzioni condivise e più incisive».