Tartaruga infilzata nel duello col pescespada

Battaglia marina al largo di Terracina: protagonisti una tartaruga di mare e un pescespada. Nelle acque del Mediterraneo può capitare anche questo: per fortuna, la tartaruga, che era rimasta ferita nello scontro, è stata soccorsa da un gruppo di subacquei romani che nuotava alle isole Pontine. Gli appassionati di sub hanno notato la testuggine - della specie Caretta caretta -, che nuotava con evidenti difficoltà: hanno quindi avvisato le autorità della Capitaneria di porto di Terracina, che hanno provveduto a portare l’animale ferito alla stazione zoologica «Anton Dohrn» di Napoli. Qui la responsabile scientifica del centro ha verificato che la tartaruga era stata colpita proprio da un pescespada. Il quale, da parte sua, non è uscito indenne dall’incontro: ci avrebbe infatti rimesso la «spada», per l’appunto. Secondo gli esperti del centro napoletano, l’«arma», utilizzata in modo improprio, si sarebbe spezzata, trafiggendo la pinna della povera tartaruga e rimanendo impigliata in profondità. La testuggine è stata subito «adottata»: ribattezzata «Excalibur», è stata ricoverata al «Turtle point», un centro specializzato per la cura delle tartarughe marine ferite.