Le tartarughe salvate da Bagnoli

La sola società Bagnolifutura, nata per riqualificare la zona di Bagnoli, ha accumulato in due anni 16 milioni di perdite su 41 di ricavi e distribuito 600mila euro in emolumenti per i suoi 11 consiglieri di amministrazione. Ha però il merito di avere speso 6 milioni dei nostri euro per approntare un pronto soccorso per le tartarughe marine: «Potrà accogliere - si legge nei documenti ufficiali - fino a 80 esemplari in vasche singole, tra curative e di convalescenza».