Tasse, burocrazia, lavoro: due visioni di Milano

I candidati rispondono al <a href="/milano/le_10_domande/27-05-2011/articolo-id=525680-page=0-comments=1" target="_blank"><strong>decalogo</strong></a> di &quot;Rete imprese&quot; (il tavolo che
riunisce 90mila aziende di commercio e artigianato) Le priorità su
fisco, Expo, occupazione e ambiente. Il nodo dello sviluppo: sì alla
proposta di un confronto permanente

Le Associazioni di Rete Imprese Italia Milano (Casartigiani Milano, Cna Milano, Con­fartigianato Milano, Confesercenti Milano e Unione Confcommercio Milano) hanno chiesto ai candidati sindaco di Milano l’impegno a condividere e promuovere dieci punti programmatici strategici per chi avrà il compito di guidare la città. E registrano con soddisfazione l’adesione – da parte di entrambi i candidati sindaco – al «Patto di sviluppo» per Milano e al Tavolo di confronto istituzionale permanente proposto. Le 10 domande

LETIZIA MORATTI - GIULIANO PISAPIA