Tassista morto in auto È giallo sulle cause

Potrebbe essere morto per un malore, forse un infarto, Mauro Saulli, il tassista trovato morto ieri mattina all’interno della sua auto in viale della Primavera. L’ipotesi della morte per cause naturali sembra essere quella privilegiata, al momento, dagli investigatori della squadra mobile. Ad avvalorare la tesi sono anche le conclusioni del medico legale che nel pomeriggio ha effettuato un primo esame. Nessun segno di violenza o lesioni sul cadavere, né sangue o segni di colluttazione nell’area vicina. Da chiarire, però, perchè l’uomo sia stato rinvenuto sul sedile posteriore, con le gambe poggiate fuori dall’abitacolo e sporco di fango. Sarà l’autopsia oggi a chiarire gli ultimi dubbi sulle cause del decesso. Mentre è da appurare se l’uomo fosse solo al momento dell’eventuale malore o in compagnia di qualcuno che, magari, l’ha steso e abbandonato in auto, prima di dileguarsi.