Tatangelo, «Mai dire mai» e presto anche in teatro

Quando, nell'ultima serata del Festival di Sanremo del 2002, arrivò sul palco a cantare «Doppiamente fragili», il brano con cui aveva vinto per la categoria giovani, Pippo Baudo la presentò così: «È la ragazza più felice d'Italia, ha solo quindici anni, ed è una giovane puledra della canzone». Ragazzina fenomeno della musica leggera italiana, fu con quella benedizione che Anna Tatangelo cominciò la sua lunga cavalcata nei sentieri melodici pop. Arrivando a pubblicare tre album (l'ultimo è appena uscito e si chiama «Mai dire mai»), fino a trasformarsi da interprete in autrice (perché due delle canzoni del disco sono scritte a quattro mani col suo compagno Gigi d'Alessio).
Mai dire mai, nel senso che non si sarebbe mai aspettata di scrivere i suoi brani?
«In effetti non l'avrei mai detto. Poi è successo che l'anno scorso ho conosciuto Mogol (ndr autore di "Essere una donna") e mi ha fatto venire voglia di provarci».
Non è stato l'unico a ispirarla però...
«Gigi è fonte di grande stimolo. Viviamo insieme, lui scrive ogni giorno, è venuto naturale farlo insieme».
E nel futuro, adesso, che cosa vede?
«Intanto una tournée nei teatri, a partire da marzo dell'anno prossimo. Sarà la prima volta, sono già emozionata... ».
Anna Tatangelo Mercoledì ore 21 Auditorium di Radio Italia
Viale Europa 49, Cologno Monzese Ingresso gratuito
Prenotazioni sul sito O 02/25441