Tav, si dimette il commissario intergovernativo Masera

Dopo il retrofront della Francia, si dimette il presidente della Commissione intergovernativa per la costruzione della Torino-Lione. Al suo posto ci sarà Virano

Dopo il retrofront della Francia alla costruzione della linea ad alta velocità Torino-Lione, il presidente della Commissione intergovernativa italo-francese, Rainer Masera, si è dimesso. L'on. Stefano Esposito chiede ora al ministro Corrado Passera di individuare come successore "una figura autorevole" prima delle vacanze.

Le dimissioni di Masera sarebbero state presentate nei giorni scorsi e  "Da torinese - afferma Esposito - per un ruolo così importante e delicato, mi sento di chiedere alle istituzioni locali, Regione, Provincia e Comune, di svolgere tutte le necessarie azioni di pressione affinchè venga individuata una personalità autorevole, prestigiosa, sotto il profilo della competenza e delle relazioni, che sia espressione del nostro territorio e che sia un convinto sostenitore dell’importanza della Tav per il Piemonte e per il Paese. Ci sono due figure che possono ricoprire bene questo ruolo e sono Sergio Chiamparino e Mario Virano".

Esposito è stato subito accontentato: Passera ha scelto proprio Virano come Capo della delegazione italiana alla Commissione intergovernativa. Il ministro ha ringraziato Masera per il lavoro fin qui svolto e ha confermato a Virano "il forte appoggio suo personale e dell’intero Governo per la realizzazione della Tav".