A Tavarone la festa per il re Porcino più antica d’Italia

Rivendica il primato di essere la sagra del porcino più antica d’Italia quella che si svolge da oggi a domenica a Tavarone di Maissana, giunta alla 40ª edizione. Colti nei boschi di Tavarone e dell'Alta Val di Vara, i rinomati funghi di castagno vengono cucinati ancora con le antiche tradizionali ricette del paese: tagliatelle e polenta al sugo di funghi, funghi fritti, scaloppine ai funghi e funghi trifolati alla paesana sono solo alcuni piatti che si potranno gustare oggi a partire dalle 19.30 nel piazzale delle feste.
Per l’economia della collina ligure il fungo e la castagna sono stati le due principali fonti di sostentamento insieme alla legna da ardere e al carbone che da essa veniva prodotto. Con la farina di castagna si preparavano tagliatelle (in Liguria chiamate «Tagiain»), focacce («pannelle»), frittelle («Frisciö») e il «castagnaccio»; con i funghi si arricchivano i sughi per tagliatelle e polenta e i condimenti per arrosti, cime e ripieni di carne e verdure. Insomma tutti piatti poveri ma facili da preparare perché gli ingredienti erano a portata di tutti. E a proposito di tradizione va ricordatoc he a La Serra di Lerici da oggi a domenica si svolge la 43ª «Sagra da lumaga» che offre le famose «lumaghe» cucinate alla serrese ed altre prelibatezze a base di pesce. La Sagra da Lumaga è la piu antica sagra della Provincia della Spezia e richiama tutti gli anni centinaia di persone anche da regioni limitrofe. Si svolge sulla terrazza del Circolo Arci che domina dall'alto il Golfo dei Poeti offrendo un panorama mozzafiato.
Per info www.sagradalumaga.it