Tax credit: spiragli per la reintroduzione

Continua la protesta del mondo della celluloide contro il maxiemendamento al decreto fiscale della Finanziaria in cui non vi è traccia di tax shelter e tax credit, agevolazioni fiscali per la produzione cinematografica. Sembra che si apra però una speranza. Il governo si sarebbe infatti impegnato a riconsiderare la questione accogliendo l’ordine del giorno di Luca Barbareschi, vicepresidente della commissione Trasporti e comunicazioni della Camera. Intanto anche il Sai (Sindacato attori italiani) ha detto di essere pronto a mobilitarsi per la reintroduzione del tax credit.