Taxi, ancora caos a Fiumicino Lunghe file agli arrivi nazionali

A Fiumicino code lunghissime, attese vane e taxi solo agli arrivi internazionali. Il Codacons denuncia l’insostenibile situazione all’aeroporto. In una nota, l’associazione denuncia «le code lunghissime e le attese estenuanti per i cittadini molti dei quali, causa anche l’assenza di un treno per Roma nell’orario notturno, hanno dovuto passare la notte all’aeroporto». «Ieri notte - continua la nota - centinaia di persone si sono ritrovate in fila ad attendere un taxi all’uscita dello scalo, sia agli arrivi nazionali che a quelli internazionali». «Dopo i disagi di domenica scorsa alla Stazione Termini i disservizi continuano all’aeroporto di Fiumicino - afferma il Presidente Codacons Carlo Rienzi - l’assenza di taxi è ingiustificata e crea un danno ingente all’utenza, costretta a estenuanti file e a pesanti ritardi.
«Ci si domanda come mai - prosegue Rienzi - questa notte i tassisti preferissero gli arrivi internazionali, dove passava un taxi ogni 3 minuti, contro i passaggi molto più rarefatti degli arrivi nazionali». «Il Codacons - continua la nota - che, attraverso i suoi ispettori intervenuti sul posto, ha immediatamente denunciato la situazione alla Polizia, diffida i sindaci di Roma e Fiumicino ad attivarsi per accertare le cause dei disagi e punire i responsabili, oltre a evitare il ripetersi dell’assenza di taxi all’aeroporto».