Taxi, blitz contro le licenze irregolari

Blitz all’alba dei vigili urbani per ritirare 93 licenze di taxi irregolari. A disporlo è stata la Procura, al termine di un’inchiesta sulle procedure con cui i tassisti ottenevano le autorizzazioni falsificando i documenti presentate al VII dipartimento del Comune e alla Camera di Commercio e omettendo di dichiarare i precedenti penali. Tra gli indagati anche un condannato per violenza sessuale. Duecentocinquanta agenti della municipale hanno buttato giù dal letto i tassisti, sequestrato le licenze e messo i sigilli ai tassametri. Bittarelli, del 3570: «Trattati come camorristi».