Taxi, confermato lo sciopero: «Festa del cinema senza auto»

I tassisti hanno confermato lo sciopero per domani, «giorno dell’inaugurazione della Festa del Cinema», e hanno precisato che «il differimento al 18 ottobre» è stato conseguenza del divieto opposto dalla Commissione di garanzia all’espletamento della protesta nella giornata del 12 ottobre. In una nota diffusa ieri Bittarelli (Uritaxi), che con Ata Casartigiani, Ciisa, Ugl, Assartigiani, Ait, Confartigianato, Radiotaxi 3570, Pronto taxi 6645, Radiotaxi La Capitale 4994, Radiotaxi Ostia Lido e Radiotaxi Tirreno ha indetto una conferenza stampa per spiegare i motivi dello sciopero, afferma che l’assessore Calamante «fa bene a lamentarsi per la coincidenza dello sciopero dei taxi del prossimo 18 ottobre con il giorno della festa del Cinema, ma se la deve prendere con il provvedimento della Commissione di Garanzia che, peraltro, era basato sulla concomitanza dello sciopero dei taxi che sono servizio pubblico non di linea con lo sciopero dei lavoratori della TPL Tevere. Il differimento ha esasperato gli animi dei tassisti che si sono sentiti discriminati nei confronti degli altri lavoratori».