Il team Lattanzi centra la tappa di «Un birdie per la vita»

Annaluisa Conti

La presenza di Costantino Rocca ha dato maggiore lustro alla settimana di Asolo che ha concentrato ben quattro gare nel week end. Si è cominciato giovedì con la gara Seniores by Salvino, mentre il clou si è avuto venerdì con la pro am «Un birdie per la vita», la gara itinerante cara proprio a Rocca che, con il suo team , ha concluso al quarto posto mentre vinceva Emanuele Lattanzi pilotando Franco Zuccon, Alessandra Zucconi, Sergio Calvetti, Gianluca Terrinoni e Gabriele Heinrich. La gara a fine benefico ha fruttato 23mila euro a favore anche della Arep, istituzione alla quale è molto vicina anche la famiglia Benetton. Sabato e domenica la conclusione con il Trofeo Alt, gara benefica, e con la Coppa Caddy Master. A Montecatini si è concluso con la finale «Play golf in Toscana» il circuito giovanile che non è sfuggito all’ottimo Andrea Benelli di Poggio dei Medici. All’Eucalyptus, invece, si sono giocate le uniche 36 buche medal della settimana per il Campionato Regionale 3ª categoria con l’affermazione nel lordo di Enrico Lulli. Alla Montecchia, la louisiana Conte Emo Capodilista è stata vinta da un’intera famiglia, Anna, Ugo, Angela e Andrea Stefanelli, completata da Enrico Prosdomici.
Da Bergamo arriva la notizia del momento d’oro di Piero Ruggieri, quattro volte sul podio in quattro gare consecutive e di Paola Giordani che lo insegue con un tre su tre, mentre prosegue l’ascesa del giovane Niccolò Pezzoldi, sceso di handicap in sei mesi da 36 a 26.
Ecco ancora altri «stakanovisti» della pallina. Alle Pavoniere Paolo Bruschi e Andrea Valerio Becagli si sono battuti con entusiasmo isolatamente sabato e in coppia domenica sfiorando il podio. Due volte sul podio sono invece brillantemente saliti Michele Scofferi a Garlenda e Francesca Nocenti a Franciacorta.