Il team Merletti conquista la «Sanremo International»

Annaluisa Conti

Il circolo degli Ulivi di Sanremo, grazie al suo clima mite è sempre in grado di ospitare golfisti di ogni regione. Già nell’ultimo week end è incominciata l’alta stagione golfistica con una gara impegnativa, la Sanremo International Pro Am, formula tradizionale 36 buche medal la miglior palla, handicap limitato a 24, per disputare la quale sono scesi in campo 38 quartetti guidati dai migliori professionisti.Fra i bei nomi in campo c’erano anche Emanuele Canonica vincitore quest’anno del Johnnie Walker Championship, Gregory Molteni reduce dal successo nell’Omnium e Marco Crespi, primo nel 26° campionato della P.G.A., ma le loro squadre non sono riuscite a imporsi e sul traguardo è svettata la formazione guidata da Giorgio Merletti, l’apprezzato professionista di Bergamo, e completato dai dilettanti Paolo Tiraboschi, Felice Mottura e Duccio Abbo. Con molte giustificate ambizioni erano scesi in campo i pro sanremesi Giacomo Gandelli e Cristian Lanza, primo e terzo l’anno scorso, ma hanno dovuto accontentarsi del secondo posto (Lanza com Paola Poggio, Giovanni Scofferi e Domenico Vinti) e del terzo (Gandelli con Ben Rispoli, Federico Bergamo e Nomis di Pollone). La classifica individuale professionisti, che dovevano dividersi un monte premi di 13 mila euro, è stata vinta da Emanuele Bolognesi, ben meritatamente perché con 61 è riuscito ad eguagliare il record del campo, stabilito l’anno scorso dall’inglese Bob Cameron. Il prossimo fine settimana sarà ancora Sanremo a proporre una gara “preziosa“, la Palla d’oro e d’argento, sempre molto attesa.
A Montecatini, nonostante le condizioni atmosferiche siberiane, si è giocata la Coppa Lions Club Pescia con un notevole incasso da destinare ad opere benefiche.