TEATRI VASCELLI FANTASMA

Caro Archivolto, ti scrivo… Dal mare nostro, sempre più catino e meno oceano, della Cultura, ti scrivo.
L'antefatto, per chi non avesse seguito la storia dall'inizio è questo: prima arrivano pesanti accuse sul Festival Mondomare, diretto artisticamente dall'Archivolto, poi, pochi giorni dopo, la Presidente della Fondazione Archivolto annuncia debiti per 2.000.000 di euro e il rischio di non poter realizzare la prossima stagione ormai alle porte.
Ora così come il cittadino medio non si pone il problema del perché sia giusto che la cariche più alte dello Stato godano dell'immunità, garanzia e tutela della democrazia, allo stesso modo il cittadino medio non si pone il problema del perché sia giusto raccogliere il drammatico S.O.S lanciato da un teatro con trent'anni di storia.
E non si può dar subito torto al Signor Rossi che fatica ad arrivare al 20 del mese e tirar fuori il lasciapassare timbrato «Cultura», certi di godere di quell'impunità che in un modo o nell'altro aiuterà a salvare sempre la baracca. E non ha torto neanche il Commendator Bianchi, che lui, la sua impresa l'ha sempre portata avanti da solo, senza un contributo pubblico. (...)