Teatro Buccirosso al San Babila racconta la famiglia moderna

Come una felice esortazione, intrisa di speranza e di ottimismo «Vogliamoci tanto bene!» è la commedia scritta, diretta ed interpretata da Carlo Buccirosso che fino all'8 marzo racconterà la «verità» alla platea del Teatro San Babila. Accompagnato dalla sua compagnia di giovani talenti, l'artista che il pubblico riconosce come la spalla comica di Vincenzo Salemme, nonché interprete nei film di Vanzina nei panni del napoletano medio, sbarca a Milano proponendo una vicenda di grande attualità. «Il tema attorno al quale si sviluppa la commedia - racconta Buccirosso - è quello della famiglia, inteso come punto di riferimento di molte anime. In un tempo in cui si vive la disgregazione di questo universo importante, ho voluto rendere omaggio ad un concetto tanto caro alla tradizione, perno di altre tematiche che solo tangenzialmente sono sfiorate: la droga, la violenza, lo spaccio, senza tralasciare la corruzione, l'arrivismo e l'omosessualità. Il tutto, ovviamente, condito da grande ironia e divertimento». Dopo il debutto del 1990 al fianco del partenopeo Vincenzo Salemme, Buccirosso, raggiunta la maturità artistica, si ritrova nuovamente a calcare la scena del San Babila vestendo i panni di regista e produttore. «Continuo la mia carriera con grande umiltà e rispetto per il lavoro degli altri. Lavorando poi, per 10 anni, con gli stessi ragazzi, mi sono messo in discussione confezionando a loro misura testi che stanno avendo un enorme successo per le grandi emozioni che trasmettono».
Viviana Persiani