Il teatro-danza in un laboratorio

Cos’è il teatro danza? È il recupero di una dimensione primordiale del rapporto tra gesto e azione e tra gesto e parola. Certamente potranno saperne di più quanti prenderanno parte al laboratorio condotto da Francesca Camponero che, promosso dal professor Eugenio Buonaccorsi, si svolgerà al Dams a partire da oggi e fino a venerdì 11 maggio. Si tratta di una corso suddiviso in sedici ore (quattro alla settimana) rivolto agli studenti universitari dei vari anni e che va a punteggio ai fini della laurea. Le classi, per motivi logistici, trattandosi di una corso pratico e teorico, sono composte da non più di venti studenti e in questa prima sessione il successo è stato tale che non è stato possibile accontentare tutte le richieste.
Gli obbiettivi e le finalità del corso, che prevede un’introduzione ed una parte tecnica, sono quelli di sviluppare la ricerca delle potenzialità espressive del proprio corpo. Cosa possibile attraverso il gioco, il contatto fisico e visivo, l’improvvisazione individuale e collettiva, la musica, i suoni e il silenzio utilizzati proprio come una drammaturgia per il corpo in movimento. Anche chi non ha mai danzato può partecipare. L’importante è la voglia di scoprire le proprie possibilità espressive.