Teatro e cabaret nel primo bar «cristiano»

Si chiama «Le Pecore», si trova in via Fiori Chiari, nel cuore di Brera, ed è il primo «bar cristiano» d'Italia. Cosa significa un bar cristiano, vi chiederete voi? Prima di tutto non è né un oratorio né un raduno di beghine, bensì un locale accogliente, aperto a tutti senza pregiudizi, credenti o miscredenti, desiderosi di trascorrere qualche ora in relax, consumare uno spuntino, l’happy hour o il classico servizio al bar, e magari, se lo si richiede, trovare qualcuno disponibile all’ascolto e appartarsi, perché no, per pregare insieme. Il locale è nato nel 2003 da un gruppo di aderenti della Chiesa Evangelica Internazionale Ministero Sabaoth di Milano, sull’onda di un fenomeno in crescita in tutto il mondo: quello delle Chiese pentecostali (dette anche evangeliche). Lo scopo è di far conoscere una realtà cristiana in modo divertente e informale (e non per questo meno serio) e di proporsi come luogo d’incontro e di dialogo, soprattutto per i giovani. La Chiesa è stata fondata nel 1994 dal Pastore Roslen Boerner Faccio, una giovane e simpatica brasiliana che guida anche oggi la Congregazione. Sarà perché nel mondo si registra un tasso di fede calante, sarà perché gli italiani cominciano a riscoprire le loro radici cristiane, di fatto il pub sta registrando un grande successo. «Siamo un popolo cristiano che vuole vivere secondo la Parola di Dio, la Bibbia. Ci raggruppiamo sotto la denominazione di “Chiesa evangelica“ e con il termine di “chiesa“ intendiamo l’insieme di persone che abbiano uno stesso cuore e uno stesso spirito, non un’istituzione. Non aderiamo a una religione, ovvero una creazione di uomini; ma ciò che ci anima è la sola fede in Gesù Cristo». Si presenta con queste parole il sito del pub (www.ministerosabaoth.org) che tra l’altro svolge un’attività culturale che si preannuncia ricchissima nei prossimi mesi, con tanto di teatro, cabaret, conferenze, presentazioni di libri, mostre e musica non solo religiosa o gospel, ma anche pop e rock.