Al Teatro Flavio Se l’uomo di mezz’età è soggiogato dalla bellezza

Negli ultimi cinquant’anni si è andata affermando sempre più la sensazione che la donna sia diventata il vero sesso forte. Un filo conduttore in verità si è mantenuto vivo dai tempi della sua soggezione fino a oggi: la sessualità femminile, l’arma sempre vincente, una garanzia immutata. E su come la dipendenza dalle grazie femminili riesca a condizionare ossessivamente la vita quotidiana di un uomo è impostato lo spettacolo «L’albergo della donna sbattuta sul tavolo», di cui Franco Venturini è autore e interprete, al teatro Flavio. È un monologo decisamente originale, libero da ogni canone classico, con un linguaggio tipico della quotidiana realtà, inaspettato anche per la coralità di ogni arredo della scena che partecipa e interferisce con le riflessioni del protagonista. Un pacifico uomo di mezza età, innamorato alla follia, è totalmente soggiogato da una giovane e bella donna, prostituta mentalmente e di conseguenza pronta a concedersi dietro lauto compenso. Questa disponibilità angoscia il poveretto, che vorrebbe anche il suo affetto per sublimare il sesso mercenario, cercando in ogni modo di arginare la concorrenza di un «giovane alto e bello» disposto a elargire persino un lussuoso appartamento in centro pur di possedere la donna. Il meschino con enormi sacrifici, afflitto da debiti per i continui regali, può solo tentare di acquistare un monolocale in periferia. Naturalmente la sua offerta viene rigettata con sdegno. Da qui esplode il terrore di vedersi privato delle prestazioni della donna, che hanno marcato ogni angolo della stanza del solito albergo. È un pensiero fisso che attanaglia e nello stesso tempo «profuma» ogni istante dell'uomo, al quale, privo di ogni speranza, non resta altra soddisfazione se non quella di ucciderla facendola a pezzi proprio sul quel tavolo che tante volte era stato complice dei loro incontri.
Fino al 10 aprile al Teatro Flavio di Roma, via Crescimbeni 19. Dal martedì al sabato alle ore 21, la domenica alle ore 17. Prezzo del biglietto: intero euro 10 o 18. Ridotto (studenti, over 65) euro 10. Martedì, mercoledì e giovedì euro 10.