Il tecnico: «Ok così L’anno scorso l’avremmo persa»

da Roma

Il presidente Lotito parla di partita stregata, Delio Rossi si dice contento per Inzaghino, il collega Beretta parla, con un po’ di rammarico, di risultato giusto. «Abbiamo pareggiato contro una squadra che ha fatto un tiro in porta – dice Lotito a fine gara -. Per noi sembrava una partita stregata, con la palla che non ne voleva sapere di entrare in porta». Poi l’1-1 in extremis di Inzaghino, che in estate era fuori squadra. «Ma io ho continuato a lavorare sodo per due mesi», sottolinea la punta, che ha dedicato il gol a se stesso e allo zio scomparso in settimana. Sul match il patron laziale ha poco da recriminare con i suoi ragazzi: «Hanno fatto un’ottima partita, con una bella reazione nella ripresa. Certo, abbiamo preso un gol ingenuo ma non posso criticare la squadra dopo una prestazione del genere. Anche perché il pareggio ci sta stretto».
Sulla gara il commento di Delio Rossi è sincero: «Nel primo tempo il Lecce ha chiuso bene gli spazi e poi, con la prima ripartenza, ha fatto gol. Su questo ha costruito la sua partita. Nella ripresa, però, è calato e noi siamo venuti fuori bene e avremmo anche meritato di vincere. Forse con l’episodio finale abbiamo avuto un po’ di fortuna, ma una partita del genere lo scorso anno l’avremmo persa». Poi scagiona Carrizo sul vantaggio leccese: «Non mi sembra che abbia sbagliato in quella situazione, quella palla non doveva nemmeno arrivare in area». Soddisfatto del punto contro la capolista è Mario Beretta, tecnico del Lecce: «Rimane il rammarico per come abbiamo subìto la rete del pareggio allo scadere, ma ritengo che questo sia più un punto guadagnato che due persi. Il risultato alla fine è giusto».