Il tecnico della A sarà Guidolin

Cosmi sta cercando di rimpiazzare i cinque squalificati

Luca Russo

Guidolin e il Genoa sono sempre più vicini. L’ex tecnico del Palermo e Enrico Preziosi infatti si sono visti ieri mattina prima che il Re dei Giocattoli si recasse in Lega per la solita riunione tra presidenti. Il patron del Genoa ha quindi scelto il nuovo allenatore, ma solo in caso di serie A: Guidolin infatti ha firmato un precontratto per un biennale ma solo nell’eventualità che il Genoa sabato sera ottenga la promozione.
E sul futuro è stato solleticato proprio Preziosi: «Ne parleremo più in là - ha replicato - ora dobbiamo pensare solo a questa partita. Delle polemiche tra Preziosi e Cosmi si è già parlato troppo e molto spesso anche ingiustamente. Martedì, a promozione avvenuta, parlerò con Cosmi e ci chiariremo sulle responsabilità che credo ci siano state sia da parte della società sia di tutto il settore tecnico e dei giocatori. Sarà una discussione civile».
Intanto, tornando al campo, la festa genoana sta per esplodere e allora arriva l'appello del capitano. «Ai tifosi dico di stare tranquilli - ha aggiunto - di non agitarsi oltre modo perchè adesso ci vuole serenità e la squadra saprà rispondere sul campo». E lo stesso appello è arrivato dalla tifoseria che attraverso un comunicato si è di fatto allineata al capitano del Grifo. «In occasione della decisiva partita di sabato prossimo - si legge tra l'altro - la Tifoseria Organizzata del Genoa invita tutti i tifosi rossoblù a non invadere per nessun motivo il campo da gioco al temine della partita in quanto si rischierebbe di comprometterne l'eventuale risultato positivo qualora la terna arbitrale, ancora presente in campo, dovesse farne segnalazione sul referto». Insomma non si vuole lasciare nulla al caso anche se bomber Milito vede già lontano: «Manca ancora una partita per il traguardo. Speriamo sabato sera di fare una grande partita. Mi piacerebbe fare gol e diventare capocannoniere, ma ciò a cui tengo di più è il Genoa in serie A. Anche perché il mio futuro è qui e chissà, magari presto arriverà anche un piazzamento in Europa».