TECNOLOGIA E TURISMO

Un portale del turismo per promuovere l’immagine dell’Italia nel mondo. «L’intesa siglata rappresenta per me un importante traguardo. Ringrazio il ministro Renato Brunetta, con il quale abbiamo lavorato a lungo sul progetto del Portale nazionale del turismo, che mi ha affidato oggi questa grande responsabilità». Così ieri il sottosegretario al Turismo Michela Vittoria Brambilla alla presentazione del protocollo di intesa firmato con il collega di governo, il ministro per la Pubblica amministrazione e l’Innovazione. Il protocollo trasferisce al dipartimento del Turismo «la responsabilità della progettazione, realizzazione, implementazione, gestione, oltre che del coordinamento generale e della messa a punto dei contenuti in grado di promuovere il Paese sulla rete Internet con un’immagine unitaria, attraverso la messa on-line del portale nazionale del turismo». Si tratta, spiega la Brambilla, di uno strumento dallo straordinario potenziale che aiuterà lo sviluppo di un settore strategico per la nostra economia, quale è il turismo. Oggi la presenza «dell’Italia turistica sul web è fortemente frammentata. È nostra intenzione realizzare un portale di seconda generazione che possa far conoscere il nostro Paese nel mondo, diffonderne il marchio e le eccellenze, renderlo accessibile ai flussi turistici internazionali nel modo più semplice e immediato, quindi attraverso il web. Per raggiungere questo obiettivo, sarà fondamentale la sinergia tra tutti gli attori della filiera turistica, sia pubblici sia privati». Il protocollo, si legge in una nota del ministero, si inserisce nel Piano industriale dell’Innovazione presentato il 2 ottobre scorso dallo stesso ministro Brunetta e che prevede sessanta intese con amministrazioni centrali, Regioni e Comuni capoluogo. Le prime intese siglate dal ministro Brunetta hanno visto protagoniste sia alcune amministrazioni centrali sia alcune amministrazioni regionali.