Tecnologia Il mistero delle torri roteanti

Tra le altre invenzioni la rivista annovera «Hulu», il sito che fa da contraltare a YouTube offrendo non video prodotti e caricati dagli utenti, bensì show televisivi e film grazie ad accordi con i network e le case di produzione. Al sesto posto troviamo il deposito artico delle sementi, una cassaforte globale che si trova a nord della Norvegia dove possono essere conservati per oltre mille anni i semi che ci salveranno in caso di una disastrosa carestia. La torre rotante di Dubai è al numero 16 . La peculiarità di Rotating Wind-Powered Tower è che ognuno dei suoi 59 piani è in grado di ruotare su se stesso, ovviamente non in modo vorticoso, ma con una velocità quasi impercettibile affinché si possa generare elettricità muovendo le turbine disposte lungo la colonna vertebrale. Questo sistema è in grado di generare 10 volte l’energia necessaria per alimentare tutte le abitazioni e gli uffici interni. Nexi è il robottino «sociale» creato al Mit di Boston. Spore, il videogioco che permette di costruire forme di vita e farle evolvere, si piazza invece al ventesimo posto.