8 Bit: Gravity ​Rush Remastered

Il giocatore sarà calato nei panni di Kat, una ragazzina che vive tra le mura della città volante di Heskerville

Gravity Rush è stato un gioco, creato per Playstation Vita alcuni anni fa, nel 2012, che non ha avuto il successo che avrebbe meritato data la scarsa diffusione della portatile Sony. La stessa Sony ha scelto di recuperare il titolo e rimasterizzarlo per poterlo giocare su Playstation 4, intuendone ottime potenzialità. Ecco allora Gravity Rush Remastered: il giocatore sarà calato nei panni di Kat, una ragazzina che vive tra le mura della città volante di Heskerville. La protagonista ha avuto un improvviso ed inspiegabile perdita di memoria, che in compenso l'ha dotata di straordinari superpoteri. La città sta subendo l'attacco di misteriosi invasori astrali, i Nervi, che la sola Kat riesce a contrastare ed eliminare. Si tratta di un classico action RPG, reso interessante dal fatto che la nostra alter ego ha la possibilità di agire liberamente nello spazio. Muoversi e combattere correndo lungo le facciate dei grattacieli, camminando a testa in giù transitando sui soffitti, fluttuare a mezz'aria o spiccare balzi impossibili con la fisica tradizionale: tutte azioni possibili che, effettuate per dare la caccia agli sfuggenti Nervi, imprimono grande velocità al ritmo di gioco. Il motore grafico supporta a meraviglia il dettaglio degli elementi anche se, raramente, si perde per un attimo durante gli scontri più frenetici. La caratterizzazione dei personaggi è ben riuscita, il disegno accattivante, l'animazione di stile giapponese. La città di Heskerville molto ben riprodotta con ambientazioni tetre e fosche, con improvvise esplosioni di colore. I controlli sono intuitivi e diretti, facili da memorizzare: il gioco garantisce diverse ore di divertimento anche grazie a molti quadri accessori che completano lo storyboard principale, con sfide che metteranno alla prova l'abilità ludica e permetteranno di velocizzare ed ampliare le capacità di Kat.