8Bit - Confronto tra Fifa 20 e Pes 2020

Tra i due titoli ogni anno si accende una guerra a suon di milioni per accaparrarsi le licenze originali delle squadre dei principali tornei, gara che costringe i perdenti ad utilizzare nomi di fantasia per le squadre che hanno aderito al gioco concorrente

Il comparto videogiochi sportivi è molto importante: in concomitanza con l’inizio dei vari campionati le case produttrici sfornano aggiornamenti di prodotti ormai perfettamente rodati. Per quanto riguarda il calcio, lo sport più diffuso e seguito al mondo, i due giochi più venduti sono FIFA e PES. Tra i due titoli, ogni anno, si accende una guerra a suon di milioni per accaparrarsi le licenze originali delle squadre dei principali tornei, gara che costringe i perdenti ad utilizzare nomi di fantasia per le squadre che hanno aderito al gioco concorrente. Questa è una prova comparata per i due videogiochi calcistici che, da anni, si contendono il mercato e vantano milioni di appassionati in tutto il mondo.

Cominciamo da PES 2020, il cui nome ufficiale è eFootball PES 2020. Diciamo subito che la grande novità è che, per quest’anno, Konami, produttrice di PES 2020, si è accaparrata la Juventus e quasi tutta la serie A italiana. Non solo: Manchester United, Barcellona e Bayern fanno bella mostra di sè in casa Konami e così chi, come il sottoscritto, è tifoso dei Red Devils potrà, magari, vederli vincere qualche partita in più di quello che sta facendo, nella realtà, la squadra allenata (si fa per dire) da Ole Gunnar Solskjaer. Per quanto riguarda il gioco in sè, PES 2020 stupisce per la bellezza, precisione e realismo con i quali sono stati resi gli stadi di tutto il mondo. Un po' meno, i loro manti erbosi. Una cura quasi maniacale per tutti i dettagli atmosferici, il suono ricco e vario e un realismo cromatico stupefacente ti catapultano nelle vere atmosfere di stadi mitici. Del resto, si sa che la grafica è sempre stato un plus per questo titolo.

L’aspetto manageriale, tecnico e tattico della gestione delle squadre è una parte importante del gioco, che richiede un’attenzione nella preparazione della partita non indifferente. Una volta in campo, ci si deve abituare ad una selva impressionante di opzioni e di possibili comandi, tanto che la partita vera e propria risulta rallentata e ingestibile se non ci si è appropriati perfettamente dei meccanismi gestionali. Come nella realtà, più le squadre sono di livello e più risulta difficile perforare le difese: spesso solo il colpo di genio del fuoriclasse (e i vari giocatori fuoriclasse anche nel gioco sono in possesso di colpi unici) riesce a sbloccare il risultato.

Passiamo ora a FIFA 20, che di questo comparto è leader per quanto riguarda le vendite. Il gioco in sé è molto più facile e intuitivo, mantenendo una velocità mozzafiato. I controlli sono semplificati ulteriormente rispetto alle precedenti versioni, permettendo anche ad un novizio assoluto di portare a casa risultati lusinghieri nelle prime partite sperimentali. Ambientazioni piacevoli ma non eccezionali, FIFA 20 sorprende per l’immediatezza di gioco, per un sonoro travolgente e per avere le licenze dei due campionati più spettacolari: quello inglese e quello spagnolo. Valanghe di gol, fatti e subiti, è il risultato di tutte le esperienze; assieme alla velocità incalzante dell’azione, ti porta a voler rigiocare subito dopo il triplice fischio, innescando una specie di dipendenza adrenalinica. Quest'anno, Fifa ha aggiunto la modalità Volta, che permette di giocare anche a street soccer che, a conti fatti, è una sorta di gioco a sè, quasi fosse un 2x1 che non potrà che far gola agli intenditori. L'online è un altro dei punti di forza di FIFA e qui non c'è proprio partita con i rivali. In conclusione, due prodotti differenti tra loro, anche nelle filosofie di gioco che, dopo gli ultimi anni di allineamento, sembrano tornare a differenziarsi. Ambedue di pregevole fattura tecnica e con alle spalle eserciti di team sviluppatori d’eccellenza. PES 2020 appare più un prodotto da intenditori, il migliore degli ultimi anni, nel quale gli aspetti gestionali prevalgono su quelli ludici. FIFA 20 è invece immediato, spettacolare e coinvolgente, per chi vuole giocare senza troppe complicazioni partite su partite sfidando gli amici. E pazienza se, in base al titolo che avete acquistato, vi ritroverete con il Piemonte Calcio o con il Madrid Chamartin. Un consiglio? Compratene uno e per Natale fatevi regalare l'altro