Agcom, ecco le nuove regole contro la pirateria online

L'Agcom vara il nuovo regolamento sul diritto d'autore, ma assicura: nessuna limitazione alla libertà degli utenti

Il consiglio dell’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni ha approvato con voto unanime il nuovo regolamento per la tutela del diritto d’autore su internet, che entrerà in vigore dal prossimo 31 marzo.

Il testo arriva dopo diverse critiche mosse nei giorni scorsi, a partire dal timore che l'Agcom volesse arrogarsi il diritto di oscurare arbitrariamente un sito accusato di pirateria. Non sarà così, spiega l'Autorità, anche se la possibilità che l'accesso a un portale sia inibito c'è: le nuove norme prevedono la "rimozione selettiva" o la disabilitazione all'accesso solo per quanto riguarda il contenuto piratato, ma la pagina può essere interamente oscurata in caso sia su server esteri.

Il regolamento comunque "assegna carattere prioritario alla lotta contro le violazioni massive e non riguarda gli utenti finali, per cui non incide in alcun modo sulla libertà della rete". In particolare, poi, non si provvederà d'ufficio alla sanzione della violazione, ma sarà il detentore del copyright a doverla segnalare. A quel punto ci si baserà su un contraddittorio tra le parti prima di prendere eventuali provvedimenti. In questo modo anche i provider saranno sgravati dall'obbligo di monitoraggio della rete. In ogni caso chi carica illecitamente file coperti da diritto d'autore o i gestori della pagina potranno evitare sanzioni con l'adeguamento spontaneo.