Assegnati gli oscar della rete 2015. Premio "miglior start up" a Stonex

Ecco i Macchianera Italian Awards di quest'anno. Davide Erba: "È la prova che la nostra strategia comunicativa ha funzionato"

Anche quest'anno sono stati assegnati i Macchianera Italian Awards, gli "oscar" del web italiano consegnati nella ormai tradizionale Festa della Rete (ex Blogfest) tenutasi a Rimini. Tanti i riconoscimenti assegnati, da quello per la "miglior polemica online" a quello per il "miglior hashtag".

La miglior polemica? Quella della pagina facebook Gattivi vs. Salvini, che si piazza al primo posto, facendo presagire anche quello che è il premio per il "peggior cattivo online", proprio il segretario della Lega. #DaunideadiStefanoAccorsi è l'hashtag migliore dell'anno.

Tra i vincitori spicca Stonex, che si è aggiudicato il premio come "Miglior start up". "È una grande soddisfazione", ha detto Davide Erba, fondatore e ad dell'azienda italiana che da qualche anno si è buttata nella produzione di smartphone, "È la dimostrazione che il lavoro fatto è buono e sta andando bene. È la prova che la nostra strategia comunicativa ha funzionato e che la nostra è un'avventura editoriale vincente". Un premio che è anche una risposta concreta alle critiche ricevute. "Anche se ormai ce ne siamo fatti una ragione", dice Erba, "È normale che se si coinvolgono tante persone ce ne siano alcune che avranno da ridire, anche solo per partito preso".

C'è poi Samantha Cristoforetti tra i premiati. L'astronauta italiana, per sei mesi sulla Stazione spaziale internazionale, ha ricevuto il premio come "miglior presenza social dell'anno", per avere accompagnato nello spazio gli italiani.

Ancora. Il premio "disruptive advertising" a Fluid Next Sport, quello come "miglior web agency italiana" a Doing e per il "miglior sito di viaggi" a Turisti per caso. A Gay.it va il riconoscimento come "miglior sito LGBT" e a Beppe Grillo quello per il "miglior sito politico-d'opinione". Una scelta che tra il pubblico non piace a tutti. Tra i siti più validi c'è poi Tom's Hardware (Miglior sito tecnico-divulgativo), Wikipedia italiano (Miglior sito educational), Pianeta mamma (Miglior sito per genitori e bambini).

Non manca nemmeno il cibo tra i riconoscimenti, che vanno a un volto noto della tv, lo chef Antonino Cannavacciuolo, il migliore tra i suoi colleghi secondo gli Awards, e a Chiara Maci, la prima tra le foodblogger. Giallo zafferano trionfa invece tra i siti di cibo.

TvBlog, Masterchef e DMAX si aggiudicano rispettivamente i premi come miglior sito televisivo, trasmissione televisiva che utilizza meglio i social e canale televisivo. La migliore delle radio online è invece Quertycast.