Il cofondatore di Twitter: "Entro tre anni blog e siti web scompariranno"

Evan Williams, cofondatore di Twitter: "Il futuro sarà di grandi piattaforme centralizzate"

Computer e Internet

“I siti web sono nella stessa situazione in cui erano i dinosauri alla fine del periodo Cretaceo, 65 milioni di anni fa. Ovvero in procinto di estinguersi". A dirlo, come riporta La Stampa, è Evan Williams, cofondatore di Twitter.

Intervistato durante una conferenza a San Francisco, Williams ha spiegato che il futuro "…non è creare un nuovo sito web. Questa idea è morta. Un sito web individuale non interessa. Internet non sarà fatta da miliardi di persone che visitano milioni di siti web. Il futuro sarà di grandi piattaforme centralizzate".

Commenti

giumaz

Mer, 16/09/2015 - 10:28

Considerata la totale inutilità e stupidità di Tuitter (come pure di Fess-buc) nutro qualche dubbio sulle affermazioni di questo signore. Piuttosto potrebbero essere i due citati siti che potrebbero scomparire in favore di nuovi socialnetuorch. Magari con un pizzico in più di intelligenza, o, meglio, meno stupidi di questi, ammesso che la poltiglia umana dei social si risvegli dal torpore intellettivo cui è stato ridotta da Zukerberg e compagni di merende.

Mechwarrior

Mer, 16/09/2015 - 11:00

Imho.. non sono i signor twitterfacebook etc etc ad aver reso la gente rinco, ma sono stati abili sfruttatori dei vizi della gente (protagonismo esibizionismo gossippismo fattiifattideglialtrismo)

PDMAFIA

Mer, 16/09/2015 - 11:44

Sempre più democrazia nevvero? La conferma che il mondo si dirige verso una dittatura globale, poche grandi banche, poche grandi mulitnazionali, pochi grandi stati continentali.... controllati da un'elitè al di sopra di tutto e gli altri giù nella melma a farsi la guerra tra loro per un tozzo di pane. 1984 è sempre più reale dispiace che pochi ne abbiano coscienza.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mer, 16/09/2015 - 17:38

Per forza, il nemico del sistema No. 1 è proprio l'unico sito dove l'informazione può ancora essere espressa liberamente. Nuovo Ordine Mondiale reclama il diritto di disinformare el pueblo... questi sono psicopatici e vanno fermati al più presto!!!

cgf

Mer, 16/09/2015 - 19:54

ho visto social manie crescere in maniera esponenziale e poi... chi sente più parlare di ICQ (questo esiste ancora) o PowWow? Pochi anni fa se non avevi una second life non eri nessuno, WhatsApp stava per soppiattanre facebook, ecco perché è stata comprata, ma quale credibilità fornisce twitter se i follower si comprano per pochi dollari su internet? ne vuoi 5mila? 50mila? nessun problema e non ti sveni nemmeno.

roseg

Gio, 17/09/2015 - 16:07

SAI QUANTO MI IMPORTA,SIA twitter CHE facebok SONO DUE POLLAI DOVE RAZZOLANO TANTI IDIOTI.

Grix

Gio, 17/09/2015 - 18:18

Ma che cosa e' una "grande piattaforma centralizzata"?!? La parte dedicata ad una persona, una azienda, una istituzione esistera' sempre. Non importa che essa sia contenuta in un singolo calcolatore od in una web farm che gia' esistono. L'articolo non spiega nulla. Comunque e' una nuova e sempre ottima ragione per non avere profili su cui mostrarsi in mutande.

Linucs

Gio, 17/09/2015 - 22:23

Comincia a pensare a come guadagnare quattro spiccioli dal tuo Twitter, poi torna a fare lezioni.

Opaline67

Ven, 18/09/2015 - 11:51

GIUMAX NON POTEVI TROVARE DEFINIZIONE MIGLIORE DI "POLTIGLIA UMANA CHE DOVREBBE RISVEGLIARSI DAL TORPORE INTELLETTIVO CON CUI SI E' ASSERVITA A ZUCKEMBERG" E TUTTAVIA HA RAGIONE ANCHE MECHWARRIOR CHE DICE CHE IL CHIORBONE DI FACEBOOK HA SAPUTO SFRUTTARE A PIENO LA PROPENSIONE DELLA MASSA AD OMOLOGARSI ancora di piu' ATTRAVERSO SPIONAGGINO SPICCIOLO, ESIBIZIONISMI, MANIE DI PROTAGONISMO etc INGLOBANDOSI NELL'INFIMO MELTING-POT LIVELLANTE DI SOCIAL CHE SONO L'APOTEOSI DEL PEGGIO DELLA SOCIETA' ATTUALE.

Villanaccio

Ven, 18/09/2015 - 13:06

Ognuno tira l'acqua sempre al suo mulino ma fara sparire centinaia di milioni di siti web nel mondo nel giro di tre anni perchè tutti vorranno "cinguettare" mi sembra una cavolata solenne. Ci sono migliaia di Provider e milioni di siti web aziendali e di e commerce, cosa faranno? Una buffonata solenne......Tutti uguali su un mega cervellone?

linoalo1

Ven, 18/09/2015 - 16:15

Solo un Indovino potrebbe dire cosa succederà un domani!!Il Progresso Tecnologico è così galoppante che ogni idea,anche la più bislacca,potrebbe prevalere su tutte!Quindi,mettiamoci tranquilli alla finestra a guardare quello che succederà!Poi,comportiamoci di conseguenza!!