Ecco la corazza capace di tramutare i proiettili in polvere

L’inedita schiuma metallica più leggera e più resistente contrasta urti, calore e raggi X

È firmata NCSU (North Carolina State University) la nuova super-corazza di schiuma metallica composita capace di polverizzare i proiettili. Più leggera e più resistente dei normali materiali utilizzati per i giubbotti antiproiettile, con uno spessore di soli 25 mm, riesce a contrastare l’impatto con una munizione perforante di tipo M2 da 7,62 x 63 mm.

"Per fornire un raffronto, lo standard dell’istituto nazionale di giustizia permette fino a 44 millimetri di rientro sul retro di una corazza" spiega Afsaneh Rabiei, professoressa di ingegneria meccanica ed aerospaziale, capo della squadra di ricerca “mentre con questo materiale potremmo fermare la pallottola con meno di 8 millimetri di rientro.”

Non solo incredibilmente resistente agli urti, grazie alla composizione di cloruro di boro, ma anche particolarmente efficace nel contrastare raggi X, gamma e radiazioni di neutroni, la corazza di CMF (composite metal foam) potrà essere utilizzata anche per il trasporto di materiali esplosivi e pericolosi o per nuove missioni spaziali.