Facebook, arrivano 1500 nuove emoticon

Politically correct, gay friendly e femministe: il social network lancia le nuove emoji nella sua app di messaggistica privata tra utenti

Quante emozioni si possono esprimere con una faccina? Tante, se Facebook ha rilasciato oggi ben 1500 emoticon che si aggiungono a quelle già esistenti nel suo Messenger.

Un aggiornamento che era stao già annunciato e che, nelle intenzioni del social network sono "pensate per fornire una migliore rappresentazione del mondo reale". Arrivano così le emoji politically correct, gay friendly e femministe, dall'ufficiale di polizia donna alla nuotatrice, dalle famiglie arcobaleno alle varie tonalità di pelle (per scegliere la propria basta tenere premuto sulle "manine" gialle). "Circa il 10% degli invii su Messenger includono emoji", spiegano da Facebook, "Hanno cambiato il modo in cui comunichiamo ma spesso gli utenti non trovano le emoticon che cercano soprattutto quelle che riguardano la diversità di genere e i colori della pelle".

L'aggiornamento arriverà in tutto il mondo e su tutte le piattaforme, incluse le applicazioni per iOS e Android. Di recente un gruppo di dipendenti di Google hanno proposto una nuova serie dedicata alla parità di genere sul lavoro. Ed è un settore che rende anche economicamente: sugli smartphone le app che contengono le faccine hanno avuto un incremento del +344%, superando anche i giochi (dati della società Flurry, riferiti al 2015). Ad aprire la strada era stata nel febbraio 2015 Apple, seguita a ruota da WhatsApp (di proprietà della stessa Facebook).