Facebook pensa al filtro per moderare i commenti d’odio

Facebook, un nuovo filtro potrebbe aiutare gli utenti a disfarsi di commenti offensivi e parole scurrili

Facebook sta lavorando alla realizzazione di un nuovo filtro per moderare i commenti d’odio sulle bacheche degli utenti. La nuova funzione, individuata da Jane Manchun Wong, ingegnere informatico di Hong Kong, potrebbe aiutare gli utenti a disfarsi di parolacce, insulti, espressioni volgari e persino di alcune faccine giudicate offensive. Nel tweet della Wong si legge: “Facebook sta lavorando per permettere agli utenti di mettere al banno la visualizzazione di parole / frasi / emoji dalla propria timeline personale”.

Lanciata su Twitter dalla sviluppatrice, la nuova funzione di Facebook avrá come effetto quello di bannare gli hate speech, i commenti d’odio, sotto ad un determinato post. La cancellazione peró avrá un effetto solo parziale, in quanto sará valida solamente per il singolo utente. Mentre resterá visibile per tutti gli altri utenti della piattaforma. Praticamente il commento d’odio rimarrá pubblico, visibile a tutti fuorché al diretto interessato. Non é escluso che ulteriori sperimentazioni possano apportare nuove modifiche a questa funzione.

Al momento su Facebook é disponibile unicamente un filtro per i commenti spam. Tuttavia una funzione piú simile a quella sviluppata da Jane Manchun Wong per Facebook é giá disponibile su Instagram, dove gli utenti possono selezionare determinati hashtag e topic personalizzati, nonché scegliere di geolocalizzare storie e post sulla piattaforma. Allo stesso modo il nuovo filtro di Facebook consentirá all’utente di selezionare delle determinate parole chiave per essere definitivamente oscurate dalla timeline dell’utente.