I cento siti che Google vuole oscurare

Google ha dichiarato guerra ai siti che violano i diritti di copyright. Di fatto sono i portali che sempre più spesso milioni di utenti usano per ascoltare e scaricare musica o per guardare i film in streaming

Google ha dichiarato guerra ai siti che violano i diritti di copyright. Di fatto sono i portali che sempre più spesso milioni di utenti usano per ascoltare e scaricare musica o per guardare i film in streaming. Il motore di ricerca riceve tutti i giorni segnalazioni di link che rimandano a materiali e contenuti che violano il copyright. Tra questi ci sono film in streaming, album in download, flie torrent o altri file da scaricare. Le segnalazioni arrivano dai colossi della discografia, dalle case di produzione cinematografica o anche da organizzazioni che si occupano in modo specifico di tutelare le opere e soprattutto il copyright dei propri clienti. I link, dopo essere stati segnalati vengono immediatamente rimossi da Google. Con un semplice click di fatto vengono oscurati dal motore di ricerca e di fatto è impossibile ritrovarli.

Dal 2011 Google ha creato un portale dedicato a questo tipo di problemi e di segnalazioni. Un "rapporto sulla trasparenza" che di fatto scheda in modo scientifico tutti i risultati di ricerca che vanno eliminati. Questi dati sono visibili: potete sapere quante richieste di rimozione sono state effettuate, chi ne ha fatto domanda e, soprattutto, quali sono i siti che sono stati più segnalati. Ecco qui un elenco dei 100 domini accusati con più frequenza di violazione del copyright. (Gallery)