I ricavi di Apple battono le previsioni Boom di iPhone venduti

Il gruppo della Mela morsicata presenta una trimestrale i cui buoni risultati sono dovuti soprattutto al nuovo boom dell’iPhone: oltre 31 milioni di pezzi venduti da aprile a giugno

Riprende la corsa degli utili di Apple, che batte le attese degli analisti e presenta una trimestrale i cui buoni risultati sono dovuti soprattutto al nuovo boom dell’iPhone: oltre 31 milioni di pezzi venduti da aprile a giugno.

Il terzo trimestre dell’anno fiscale in corso si è chiuso per il gruppo della Mela morsicata con un utile netto di 6,9 miliardi di dollari, pari a 7,47 dollari per azione. Si tratta del secondo calo consecutivo, ma gli analisti sottolineano come il risultato sia inatteso, migliore delle previsioni, che indicavano 7,32 dollari per azione. Bene anche i ricavi, pari a 35,3 miliardi di dollari contro i 35,2 miliardi attesi.
 
Nel terzo trimestre gli iPhone venduti sono stati 31,2 milioni, il 20% in più rispetto allo stesso periodo dello scorso anno in cui ne furono piazzati 26 milioni. Freno tirato, invece, per l’iPad: ne sono stati venduti 14,6 milioni, contro i 17 milioni del terzo trimestre 2012. Venduti anche 3,8 milioni di Mac, un risultato niente male in un periodo di crisi del settore dei computer, sempre più messo in difficoltà dalla diffusione dei tablet.