Microsoft, bilancio in rosso. Si aspetta Windows 8

Non succedeva dal 1986, anno dello sbarco in borsa della società di Redmond. E per il rilancio c'è Windows 8

Il quarto trimestre fiscale di Microsoft chiude in perdita. A pesare molto sul risultato le svalutazioni legate alla divisione dei servizi online, legati all'acquisizione da parte dell'agenzia pubblicitaria aQuantive del 2007, da 6,19 miliardi di dollari. Il rosso trimestrale è il primo dal 1986, anno dello sbarco in Borsa.

Le perdite, da 492 milioni di dollari o 6 centesimi per azioni, dell'azienda di Redmond sono compensate dai profitti, da 5,87 miliardi di dollari (69 centesimi per azione), nello stesso periodo dello scorso anno. Tolte le voci straordinarie, compresi i ricavi differiti per 540 milioni di dollari, il profitto è di 73 centesimi per azione, con un giro d'affari in aumento del 4% a 18,06 miliardi di dollari. Gli utili attesi erano di 62 centesimi per azione, su un giro d'affari di 18,13 miliardi di dollari.

Microsoft punterà ora sul lancio del nuovo sistema operativo, Windows 8, che avverrà il 26 ottobre. Il prodotto sbarcherà in 231 mercati, in 109 lingue. Per gli utenti dei sistemi precedenti, Xp, Vista e Windows 7, sarà possibile un upgrade per 29,99 dollari. Il sistema andrà anche su tablet, soprattutto sui Surface, prodotti dalla stessa Microsoft, ma anche su prodotti Samsung.

Commenti
Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 20/07/2012 - 12:48

microsoft è antipatica. quando acquisti una cosa non esiste azienda che ti chieda con scadenza regolare lo scontrino per verificare se l'hai pagata, mentre windows ha incluso "servizi" che controllano l'autenticità del prodotto. come se tu comprassi una giacca ed ogni mese venisse il negoziante a chiedere dove l'hai comprata e se l'hai pagata. inoltre se uno ha un problema con l'auto può scegliere il meccanico di ficucia mentre col pc win se non sei un utente avanzatissimo, scafato e un po' monello non riesci ad aggiustartelo...ora non ti danno nemmeno il cd del programma sicché non te lo puoi nemmeno formattare da te. in più ti vendono un prodotto che ti costringe, "per motivi di sicurezza" ad avere e pagare una protezione, mentre loro continuano a insinuarsi telematicamente nel tuo computer personale anzi, ribadisco che il tuo computer personale è impostato per fare la spia su di te. apple fa uguale ma almeno non sei costretto ad avere antivirus. a tutti gli amici installo linux, sono tutti contenti, tanto per la maggior parte delle cose la gente necessita solo di un editor di testo per scrivere letterine, un raccoglitore di foto e video, un browser e qualche codec per vedere filmati e sentire musica. e tutti sono contenti

MateDe

Ven, 20/07/2012 - 14:56

mariosirio... va bene essere fanboy ma non e' possibile scrivere tante scioccheze in un commento. In ordine: ormai tutti i software commerciali controllano la genuinita della licenza, i cd di ripristino non sono inclusi nel pc ma c'e una partizione che ti permette di farteli, gli strumenti di diagnostica di windows 7 sono tra i piu semplici da utilizzare e ti permettono di risolvere una buona percenuale di problemi,nessuno ti costringe ad avere software per motivi di sicurezza e di certo non e' microsoft a venderteli.Sempre a proposito di sicurezza e ' falsissimo dire che apple non necessita di antivirus e che linux sia un SO sicuro. Fai una confusione incredibile tra hardware e software...Microsoft non assembla pc come puo essere responsabile per la riparazione del pc stesso! Infine il paragone con la giacca e' insensato: da casa tua non puoi rubare la giacca del negoziante mentre ci sono milioni di persone che rubano le licenze windows in 30 secondi dalla propria scrivani...cosa dovrebbe fare microsoft stare a guardare e applaudire????

pietrom

Ven, 20/07/2012 - 15:27

Domanda: nella pubblica amministrazione usano ancora Windows? Bene, una buona occasione per tagliare i costi: passate a Linux. Se lo usano alla NASA, andra' bene pure alle Poste, o no?