"Moments", l'app di Facebook per non perdere le foto

Scaricate l'app di Facebook Moments o rischiate di perdere la sicronizzazione delle vostre foto. Facebook ha inviato già messaggi agli utenti

Scaricate l'app di Facebook Moments o rischiate di perdere la sicronizzazione delle vostre foto. Facebook ha inviato già messaggi agli utenti indicando che per sincronizzare le proprie foto scattate con i cellulari sarà tassativo avere questa applicazione. Quello che accadrà è di fatto lo stesso procedimento già messo in atto da Facebook per la chat di Messenger con un app dedicata solo all'invio di messaggi.

Chi usa dunque il social network di Zuckerberg per sincronizzare le immagini, salvandole sul rullino fotografico, dovrà installare questa nuova applicazione dell'azienda americana. La scelta compiuta da Facebook susciterà di certo le proteste di molti utenti. La sincronizzazione delle fotografie scattate con gli smartphone e ritrovate poi in un album dedicato è stata inserita nelle applicazioni sviluppate dallo stesso social network a partire dal 2012. Di fatto Facebook si allinea con gli altri competitor che offrono dei servizi di cloud dedicati alle fotografie, come per esempio Google Foto o Apple Foto. Dunque se non volete perdere le vostre foto sincornizzate dovrete scaricare la nuova app a partire dal 7 luglio. Intanto da Facebook fanno sapere che "è stata inviata una notifica agli utenti al di fuori dell’Unione Europea e del Canada che hanno utilizzato la funzione di sincronizzazione foto di Facebook per informarli che, a partire dal 7 luglio, non sarà più possibile accedere alle foto sincronizzate utilizzando questa funzionalità. Tutti coloro che desiderano conservare le proprie foto sincronizzate, possono accedere all’app Facebook Moments e visualizzarle, scaricarle o cancellarle. Qualora gli utenti non volessero scaricare Moments, avranno la possibilità di scaricare direttamente sul computer le foto sincronizzate dal profilo Facebook tramite un file zip prima del 7 luglio. Abbiamo iniziato la graduale eliminazione della funzione di Facebook per la sincronizzazione delle foto lo scorso anno (una funzione opt-in che sincronizzava le foto scattate dal proprio smartphone in una sezione privata di Facebook visibile solo all’utente proprietario dell’account che poteva scegliere di visualizzare oppure postare le foto). Questa funzione è stata lanciata nel 2012 quando le persone hanno iniziato a scattare le foto con i propri smartphone, ma continuavano a postarle principalmente dal proprio computer”.