Nigeria, si sposa poi chiede il divorzio: "Mio marito ha il pene troppo grande"

La donna infatti dopo sette giorni ha chiesto il divorzio perché l'organo riproduttivo del marito è troppo grande e le procura dolore durante i rapporti sessuali

Aisha Dannupawa, nigeriana madre di tre figli, è convolata a nozze con Ali Maizinari. Ma il matrimonio è durato appena una settimana. La donna infatti dopo sette giorni ha chiesto il divorzio perché l'organo riproduttivo del marito è troppo grande e le procura dolore durante i rapporti sessuali. È accaduto in Nigeria. Come riporta il Mirror, la donna si è rivolta a un tribunale della Sharia per chiedere l'annullamento immediato dell'unione. "Il sesso - racconta - era un vero incubo. I problemi - spiega - sono inziati quando ci siamo trasferiti a casa dei suoi genitori. Quando è arrivato, abbiamo fatto sesso. Ma era una tortura a causa delle dimensioni del pene".

Dopo il primo fallimentare tentativo, la madre di Aisha le ha dato un farmaco antidolore. Ma anche questo rimedio è stato vano. E la seconda volta un fiasco. In tribunale, Ali non ha negato le dimensioni "consistenti" del suo pene, ma ha detto che acconsentirà all'annullamento solo se verrà risarcito della dote.