Pagamenti digitali, Sisal lancia una call for ideas per millennials al Maf

Iniziativa lanciata dal ceo del gruppo Emilio Petrone al "Job fair 4.0". Il vincitore avrà la possibilità lavorare per un anno nella Digital Factory di Sisal

Una call for ideas per il futuro dei sistemi di pagamento con la possibilità, per il vincitore, di lavorare per un anno nella Digital Factory di Sisal. Il ceo di Sisal Group Emilio Petrone, ha lanciato la nuova call intervenendo in qualità di Ambassador al Millennials Ambassadors Forum (MAF), presso la Nuvola Lavazza a Torino, parlando dei trend che caratterizzeranno il futuro e i sistemi di pagamento in Italia, e rendendosi disponibile per dialogare con i giovani presenti al forum.

“L’universo dei Sistemi di Pagamento è affascinante e in continua evoluzione – spiega Emilio Petrone - con SisalPay, attraverso la nuova app Bill, abbiamo fortemente sviluppato la nostra presenza digitale e ora stiamo valutando nuove opportunità sfruttando le applicazioni di intelligenza artificiale. È proprio questa la sfida che lanciamo ai millennials del MAF: come si può integrare l’esperienza di pagamento attraverso le tecnologie del futuro. Al termine della call for ideas, selezioneremo 5 progetti e al vincitore offriremo un contratto di un anno per lavorare nella nostra Digital Factory”.

Il MAF, Millennials Ambassadors Forum, nasce dall’esigenza di dare risposte concrete sui temi dell’occupazione per la generazione dei Millennials. Il programma si articola in una giornata in cui amministratori delegati, top manager di aziende e rappresentanti delle istituzioni diventano mentori dei più giovani, mettendo disposizione le loro idee, esperienze, e visione sui principali trend che contraddistingueranno i prossimi anni.

Il Gruppo Sisal, società storica nel panorama nazionale con oltre 70 anni di attività, è oggi leader nei sistemi di pagamento con il brand SisalPay e si configura come best case nel panorama nazionale. L’offerta di SisalPay, disponibile in oltre 40 mila bar, tabacchi ed edicole, online e da smartphone, conta oltre 13,5 milioni di clienti, 200 milioni di transazioni gestite all’anno, 500 servizi di pagamento e accordi con oltre 100 partner tra cui le principali aziende italiane ed internazionali.