Pay Per Click di Google: maneggiare con cura

Oggi prendiamo spunto da un recentissimo video di Google sul funzionamento del servizio ADWORDS, il servizio di pubblicità a pagamento

Oggi prendiamo spunto da un recentissimo video di Google sul funzionamento del servizio ADWORDS, il servizio di pubblicità a pagamento - I risultati che nelle pagine dei risultati di Google sono identificati come risultati sponsorizzati.

L’uso delle ADWORDS come strumento di web marketing e promozione online è molto diffuso: ci sono aziende investono molto nella “pubblicità a pagamento” online per abbreviare il time to market, altri perché ritengono gli investimenti nel posizionamento gratuito nei motori di ricerca troppo oneroso.

Il video è molto interessante perché mette in evidenza le caratteristiche essenziali di una campagna ADWORDS per minimizzare i costi - i fattori che concorrono a determinare la sequenza di presentazione di un annuncio su ADWORDS sono:

Il costo massimo per click. Quando si imposta una campagna ADWORDS uno dei parametri che siamo chiamati a fissare è il costo massimo per click, ossia la nostra disponibilità economica - quanto siamo disposti a spendere quando un utente clicca sul nostro annuncio. Ad ogni interrogazione di Google si svolge un’asta per l’assegnazione del posizionamento degli annunci: la nostra “offerta” in termini di costo per click che siamo disposti a pagare è il primo fattore che entra in gioco. Il costo reale del click non è il costo da noi definito ma il costo stabilito dal concorrente che ci segue. Quindi se noi stabiliamo il costo massimo per click è di € 1,00 e l’offerta immediatamente più bassa del nostro concorrente è di €0,85, il costo che dobbiamo sostenere per aver un click è di € 0,85 e non € 1,00.

Quality Score. Con il termine Quality Score Google riassume tre fattori che definiscono questo indice di qualità dell’annuncio:

Click Through Rate (CTR). Per CTR s’intende il rapporto tra il numero di volte che l’annuncio viene proposto agli utenti, ed il numero di volte che gli utenti cliccano sull’annuncio. Questo è il fattore più importante per Google poiché, nella loro visione, il fatto che molte persone decidano di seguire il link di un annuncio è un indice di elevata qualità dell’annuncio stesso: Ogni click degli utenti è visto come un voto positivo per quell’annuncio - più è cliccato più è gradito. I click sugli annunci sono la manifestazione della popolarità dell’annuncio.

Rilevanza. La rilevanza di una parola chiave rispetto all’annuncio ed alla parola chiave utilizzata dall’utente, in funzione della lingua e del contesto nel quale viene formulata la ricerca e quanto è affine alla ricerca

Landing Pages. Le landing pages sono le pagine dall’altra parte del link che viene indicato nell’annuncio ADWORDS: quando l’utente clicca sull’annuncio viene mandato al sito e la pagina di destinazione a cui approda è l’ultimo fattore che concorre a stabilire il quality score. La pagina deve avere molta affinità con l’annuncio e le parole chiave della campagna ADWORDS.

I fattori dell’elenco precedente sono riportati in ordine di importanza.

Cosa si può fare un con queste informazioni ? Molto. Puoi controllare l’andamento della tua campagna ADWORDS, pur non essendo un esperto di ADWORDS.

La prima cosa che consigliamo di fare è scaricare il programma di Google per la gestione delle campagna ADWORDS - il software si chiama AdWords Editor, è gratuito e lo puoi scaricare qui.

Per vedere i tuoi dati basta immettere nome utente e password e nel giro di qualche secondo saranno disponibili I dati. Ci sono due elementi da controllare:

1. Il CTR. Verifica che non sia molto basso: in genere un CTR che sia inferiore al 2% è da controllare con attenzione e se il CTR è inferiore all’1% c’è sicuramente qualcosa che non va.

2. Il Quality Score. (guarda la tabella) Ha un valore intero da 1 a 10. Se il quality score che trovate è inferiore a 7 occorre intervenire sugli annunci, la strategia dell’uso delle parole chiave, e le landing pages: più è alto il quality score meno costa ogni click. Quando i click su base giornaliero sono migliaia il risparmio è notevole quando si passa da un quality score di 5 a 7

Abbiamo visto molte campagne ADWORDS fai da te, molte delle quali afflitte da basso CTR, ed annunci con link alla home page. Fare campagne ADWORDS come queste equivale a buttare soldi dalla finestra e di questi tempi è veramente un peccato sprecare il denaro.

Fai uso di Pay Per Click ?

Quali sono I risultati fin qui ottenuti ?

Sei soddisfatto dei ritorni del Pay Per Click ?

Cosa vorresti sapere in più sulla gestione di una campagna Pay Per Click su Google ?

Sante J. Achille | Servizi di Consulenza Web Marketing e Motori di Ricerca

Video che ti potrebbero interessare di Tech