Il ritorno delle musicassette

Sono stati creati degli stecker a forma di musicassetta che permetteranno di registrare la musica che si ascolta sul telefono per scambiarla fisicamente

C'è stato il tempo delle musicassette, sotituito poi dai dischi, successivamente dall'mp3, gli iPdod e infine la musica online con piattaforme come Spotify.

Ne è passato di tempo, ma chi è cresciuto negli anni '90 non dimenticherà mai l'abitudine di creare compilation su cassetta con le proprie canzoni preferite. Eppure, come riporta La Stampa, negli ultimi anni si sta intensificando un inatteso ritorno della musicassetta.

Musicassette è un progetto in corso di finanziamento su Kickstarter che vuole unire la comodità della musica digitale alla possibilità di scambiare fisicamente la musica con gli amici. Saranno infatti degli sticker a forma di cassetta dotati di tecnologia NFC che, se avvicinati allo smartphone, registrano la musica che si sta ascoltando da mp3, iPod o i servizi di straming utilizzando un'applicazione che sarà disponibile sui telefoni.

Non ci sono ancora informazioni sul prezzo di questi sticker (se e quando entreranno effettivamente in commercio), ma chi supporterà su Kickstarter il progetto può già adesso preordinarli al prezzo di tre dollari l’uno.

Commenti

Angelo664

Ven, 12/05/2017 - 08:18

Sinceramente non ne sentivo la mancanza. Poi non parliamo della qualità del supporto cassetta dell'epoca. Unito a quello del giradischi ed hai fruscii che entrambi aggiungevano creavano delle registrazioni ignobili. Perdevi metà della dinamica già alla prima registrazione senza contare il fatto che il supporto in vinile ogni volta che lo ascolti si rovina fisicamente.

Ritratto di Pajasu75

Pajasu75

Ven, 12/05/2017 - 11:28

Figooooo... potrò finalmente riascoltare tutte le mie compilation degli SpandauBallet!!!

Ritratto di pensionesoavis

pensionesoavis

Dom, 14/05/2017 - 10:15

Purtroppo di musicassette ne possedevo a migliaia....Registrate durante i concerti dei Rolling stones,Genesis,Dee Purple(Genova '73),Pink Floyd(a Venezia) Slade ecc.ecc.ecc.Tutte rovinate dal tempo trascorso.Non sono più udibili.Rovinate completamente.Smagnetizzate.Quindi? Buttate.

Magicoilgiornale

Dom, 14/05/2017 - 12:28

Non si sa piu' di cosa parlare

baronemanfredri...

Dom, 14/05/2017 - 16:57

ANCORA POSSEGGO OLTRE 400 CASSETTE MUSICALI, OLTRE MIGLIAIA DI CD E ALTRE 50.000 CANZONI IN COMPUTER, HO INIZIATO NEL 1970 E POSSO DIRE CHE LE CASSETTE SI ROVINAVANO PROPRIO SUL PIU' BELLO. CERTO SE UNA CANZONE DURAVA TROPPO, ES. UNA CANZONE DI PATTY PRAVO CHE SI DOVEVA GIRARE LA MUSICASSETTA QUANTO DURAVA OLTRE 12 MINUTI. MA POI NON C'ERA NIENTE DI BUONO. AVEVO IL K7 DELLA PHILIPS MANGIANASTRI FAVOLOSO MI PARE CHE IL COSTO ERA CIRCA 100.000 DEL 1970. PREFERISCO I CD ANCHE SE NON SONO INDISTRUTTIBILI. LO SPAZIO DI UNA MUSICASSETTA CI SONO 3 CD

baronemanfredri...

Dom, 14/05/2017 - 16:59

PENSIONESOAVIS BISOGNAVA FARE IL PASSAGGIO TRA MUSICASSETTE E CD. IO HO PROVVEDUTO. PURTROPPO PER IL TEMPO NON POSSO PASSARE DA MUSICASSETTA CD ALMENO 300 CASSETTE. FORSE IN 15 ANNI PROVVEDERO' E' BATTUTA