Selfie perfetto, ecco come farlo

Scattare selfie perfetti è possibile: basta avere pazienza e seguire una serie di consigli utili per trovare l'inquadratura ideale, così da stupire i social.

Milioni - se non miliardi - di persone in tutto il mondo non riescono ormai a rinunciare all'autoscatto, da condividere con i propri contatti e divenuto di moda, soprattutto con l'aumento dell'uso dei social network. Ma come fare selfie perfetti ed evitare effetti indesiderati? Ecco una serie di consigli che aiutano a ottenere il miglior risultato possibile.

Per ottenere un selfie che stupisca:

  • Meglio evitare il flash e sfruttare la luce naturale, preferibilmente posizionandosi in modo che arrivi di lato, affinché illumini soprattutto gli occhi;
  • Puntare lo sguardo direttamente sul modulo della fotocamera o, ancora, in direzione opposta per chi volesse riprendersi di profilo;
  • No alla cosiddetta "duck face": la faccia con le labbra arricciate è meglio evitarla, può scatenare ilarità tra gli amici;
  • Si può allungare leggermente il collo e portare in giù le spalle, per far sembrare il volto più affusolato. Basta non esagerare;
  • Lo smartphone può essere posizionato a distanza "di braccio", portando magari l'obiettivo leggermente più in alto della prospettiva, così da evitare doppio mento o narici in bella vista;
  • Per quanto riguarda l'inquadratura, è meglio non posizionarsi nell'esatto centro: vige la regola dei terzi, ampiamente comune nella fotografia;
  • Durante i selfie di gruppo, è preferibile cedere lo smartphone a qualcun altro. Questo perché chi tiene in mano il dispositivo sarà quello più vicino all'obiettivo e, dunque, quello più soggetto alle distorsioni del grandangolo, presente in ogni fotocamera per telefoni cellulari.

Luminosità, posizione del volto e dello smartphone, della bocca e l'inquadratura: questi dunque gli aspetti più importanti a cui prestare attenzione quando si vuol apparire splendidi in una foto, scattata con la fotocamera frontale.