Tim denunciata all'Agcom per pratica commercialmente scorretta

La compagnia telefonica sta attivando un servizio su tutte le utenze e spetterà al cliente procedere alla disattivazione

Marco Patuano, ad Telecom Italia

A partire dai giorni scorsi, ai clienti TIM è arrivato un messaggio in cui la compagnia telefonica informa del "cambiamento delle condizioni economiche del profilo base". Si tratta dell'attivazione (non richiesta espressamente) di un nuovo servizio, chiamato TIM Prime, che permette di usufruire, tra gli altri "vantaggi", di minuti e chiamate illimitate, al costo di 49 centesimi di euro a settimana.

La cosa particolare però è il modo di attivazione del servizio: la compagnia infatti sta attivando il servizio su tutte le utenze, vista la sua gratuità fino al prossimo 10 aprile, e spetterà al cliente procedere alla disattivazione dello stesso se non vuole farsi decurtare il proprio credito residuo.

Per questo motivo si è subito attivata l'Aduc, l'Associazione per i Diritti degli Utenti e Consumatori, con una serie di denunce per pratica commerciale scorretta all’AGCOM nel tentativo di aprire un procedimento contro TIM (analogamente a quanto già in corso contro un altro colosso della telefonia mobile, Vodafone, per la sua Vodafone Exclusive).

La richiesta avanzata comporterebbe inoltre un provvedimento cautelare di sospensione immediata di questa mossa commerciale.

Nel caso in cui non siate interessati a questo servizio e vogliate disattivarlo, dopo aver ricevuto il messaggio dovrete telefonare al 409162 o recarvi sul sito ufficiale di Tim.

Annunci