Tecnologici europei deboli

Fine settimana senza grandi novità per le Borse internazionali, con New York che si è limitata a consolidare i livelli raggiunti nel corso della settimana. I tre indici principali hanno confermato in sostanza le quotazioni di giovedì, con un modesto apprezzamento per il Nasdaq. Tra le poche eccezioni Sirius guadagna intorno al 3% dopo il report «buy» di Citigroup. In rialzo anche Alltel (più 3,1%). I realizzi di fine settimana hanno investito tutte le piazze europee, con gli indici che a Londra arretrano dello 0,25%; il titolo dello Stock Exchange è cresciuto ancora dell’1,1%, per una possibile Opa che verrebbe lanciata dall’australiana Macquarie. Limature più modeste a Parigi e Francoforte, per una diffusa debolezza dei titoli tecnologici. Tra questi Infineon ha perso l’1,2%, StM l’1,3% e Aslm holding l’1,8%. Ancora realizzati i titoli minerari, mentre nelle costruzioni, sulla piazza francese, Vinci è andata in controtendenza (più 1,4%).